Progettazione e Realizzazione di Modelli Energetici per il Controllo dei Consumi

APPROFONDIMENTO

Progettare e realizzare modelli energetici

Il primo step verso il controllo dei consumi? L’elaborazione di un modello energetico, un modello matematico capace di descrivere la relazione tra consumo energetico e variabili che lo influenzano.

« Contenuti  |  « Contenuti formativi  |  Progettare e realizzare modelli energetici

Progettare e realizzare modelli energetici: il primo step per controllare i tuoi consumiRICHIEDI INFORMAZIONI »

La strategia di controllo dei consumi energetici più ampiamente applicata nelle industrie, in svariati settori, è il loro controllo predittivo basato sull’impiego di modelli energetici. Tali modelli sono il punto di partenza per l’attuazione di politiche di efficientamento.

Cosa è un modello energetico

I modelli energetici sono modelli matematici in grado di caratterizzare il consumo energetico di un macchinario, di un reparto o di un intero sito. Questi modelli matematici sono capaci di descrivere, partendo da dati storici, la relazione tra il consumo di energia del sistema e le variabili che lo influenzano (energy drivers).

Il ruolo dei modelli energetici nel controllo dei consumi

Il controllo dei consumi è il risultato di un ampio processo, che riportiamo sotto e che comprende, tra i vari fondamentali passi, proprio la creazione di modelli energetici:

- misura adeguata dei consumi energetici (raccolta dati)
- deduzione dal comportamento storico del sistema di un modello di riferimento per i consumi energetici (baseline)
- utilizzo dello standard per la previsione dei consumi energetici futuri
- valutazione degli scostamenti tra consumo effettivo e consumo previsto
- discriminazione tra differenze accettabili e non accettabili, ed indagine sulle cause di differenze inaccettabili allo scopo di individuare azioni opportune
- implementazione di azioni per ridurre i consumi e migliorare la previsione del consumo di energia.

Lo scopo dei modelli energetici in sintesi

Vengono utilizzati come baseline allo scopo di:

- definire gli obiettivi energetici di una realtà aziendale
- individuare eventuali anomalie e sprechi energetici derivanti da specifici impianti o macchinari
- controllare i consumi futuri
- verificare e valutare i benefici conseguiti

Scarica l'approfondimento "Progettare e realizzare modelli energetici"